Posted by : Marianna Basileo marzo 17, 2013

Non mi capita più molto spesso di andare in libreria. 
O meglio, non mi capita più molto spesso di acquistare libri in libreria.

Lo faccio solo in occasioni particolari come le promozioni del 25% degli Oscar Mondadori o quelle del 15% su testi di nuova pubblicazione. Non compro a prezzo intero perché so di  poter risparmiare acquistando online. 
Però adoro entrare in libreria, girare per gli scaffali, toccare con mano i libri che vorrei acquistare, farmi ispirare dalle copertine. 

Immaginate allora che bella sorpresa abbia avuto, ieri sera, entrando alla Giunti per un casuale "sopralluogo", e trovandomi davanti ad un bell'espositore con 12 libri a 99 centesimi. Per di più, due dei titoli disponibili erano nella mia wishlist da circa un mese: "Il grande Gatsby" di Francis Scott Fitzgerald e "Le notti bianche" di Fëdor Dostoevskij.

Ne ho acquistati 5 e posso dire che, considerando il prezzo, le cover sono ben fatte, lucide, colorate e i testi (per quanto abbia potuto verificare in poche ore) mi sembrano ben curati. 
Tutti i volumetti si aggirano intorno alle 120 pagine. Questo significa che alcuni presentano una scrittura a caratteri un po' più piccoli rispetto ad altri ma, nel complesso, la lettura mi è sembrata agevole per tutti i volumi che ho visionato.

Una interessante iniziativa della Newton Compton che da anni persegue una politica di abbattimento dei prezzi (ricordiamo la collana i Mammut a 9,90 euro) e che sembra sia stata apprezzata dai lettori e accolta anche dai librai, nonostante il guadagno su ogni copia venduta non superi i 0,30 euro. Non sono mancate, però, le librerie che non hanno visto di buon occhio questa proposta e quelle che hanno deciso di non accettare la vendita della collana. 

Questione di punti di vista: come sempre. Il venditore, non a torto, vorrebbe guadagnare più di qualche briciola dalle sue vendite; l'acquirente è comprensibilmente attratto da un prezzo così basso e la casa editrice? Ovviamente questi volumetti rappresentano una strategia pubblicitaria della casa editrice che non solo pubblicizza il suo marchio ma anche i suoi prodotti, posizionando pubblicità di altri titoli nell'interno della copertina.
Del resto, per l'esiguo prezzo di 0,99 euro, si possono accettare un paio di pubblicità. 


Sul web si è scatenato un dibattito intorno a questa iniziativa. Qualcuno ha definito questi testi come edizioni "civetta" che vogliono soltanto adescare il lettore debole, quello poco informato, quello che privilegia il prezzo basso rispetto alla qualità. Che siano edizioni senza grandi pretese era più che immaginabile, che non ci sia un saggio di apertura che ne snoccioli i punti cruciali è altrettanto comprensibile. Se però ci si avvicina alla lettura di grandi  autori come Fitzgerald o Dostoevskij perché la "civetta" ha colpito nel segno , a parer mio, non può essere che un bene. 

Con la speranza che la collana sia arricchita da altri titoli interessanti vi lascio il link dell'album facebook della casa editrice dove potete curiosare tra le foto postate dai lettori entusiasti dei loro acquisti "Live"!

Keronea***

Potrebbero anche interessarti:
Le notti bianche (Fëdor Dostoevskij): leggi l'opinione

{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Uauauaua corro a comprarli! Mi sembrano bellissimi *_* Bacio Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara!! sì, li ho comprati anche io. Inoltre a fine maggio ne usciranno anche altri già pubblicizzati al Salone del Libro di Torino. Ti lascio il link se vuoi dare un'occhiata :) A presto http://www.newtoncompton.com/collane/live

      Elimina

- Copyright © Booksfollia - Hatsune Miku - Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -